Prima edizione del “144 Rifugio Festival”, un evento nato dall’incontro tra due realtà – Lucanapa e Fuorisentiero – impegnate nella promozione e valorizzazione del territorio lucano attraverso l’utilizzo consapevole e sostenibile delle risorse ambientali.
Un festival GREEN dall’8 all’11 agosto 2019, che si propone di portare musica e cultura in un territorio poco conosciuto e ricco di attrazioni naturalistiche.
Immersi nei boschi dell’Appennino Lucano nord-occidentale, a circa 1100 m, si potrà campeggiare, partecipare a seminari e workshop sull’ambiente, prenotare postazioni per stand, fare escursioni guidate e attività outdoor.
Diversi ritmi si alterneranno nel corso del festival intrecciando più stili musicali (etnomusic, blues, jazz, dub, reggae, hip hop..), con la partecipazione di musicisti e sound system nazionali e internazionali, per un’esperienza musicale h 24.

 

 

PROGRAMMA

 

    • 8 AGOSTO

        MUSIC (from 21.00):
ANTONIO BRUNO E BELLITAMBURI
; DJ RAFFAELE SANSONE

        ACTIVITIES (from 16.30):
– CHISSN’ABIMM. Laboratorio ludico di acrobalance
– Attività di tessuti aerei e trapezio
– Proiezione Entroterra di BOSCHILLA
– Dibattito sui Cambiamenti climatici a cura di GIORGIO BRASCHI

[ngg src=”galleries” ids=”1″ display=”basic_thumbnail” override_thumbnail_settings=”1″ thumbnail_width=”300″ thumbnail_height=”200″]
Il 144 Rifugio Festival inizierà in serata con l’esibizione di una band storica lucana: Antonio Nicola Bruno e Bellitamburi. Arrangiatore e musicista con Antonio Infantino e i “Tarantolati di Tricarico”, Antonio Bruno è attualmente cantante e chitarrista del gruppo “Bellitamburi”. Vanta concerti importanti in Italia e nel mondo, e tantissime collaborazioni con artisti come Pino Daniele, Eugenio Bennato, Antonio Infantino, 99 Posse e Tony Esposito. Attiva dal 1998, la band ha tracciato un suo percorso artistico personale basato su diverse influenze, privilegiando la radice culturale e popolare che ha sempre avuto un’enorme importanza nel mondo compositivo di Antonio Bruno che ne è il leader. A seguire dj set curata da Raffaele Sansone con “Main Stage” di Terra Terra Sound System, presenti per tutta la durata del festival.

Non mancheranno inoltre spazi di discussione pomeridiani sulle tematiche ambientali: sarà presente il collettivo di ricerca multimediale “Boschilla, con la proiezione del film Entroterra. Memorie e desideri delle montagne minori (selezionato al Trento Film Festival 2018 e premio come Miglior Documentario e Migliore Sceneggiatura al Lucania Film Festival 2018) e il libro Ragnatele, per un discorso ad ampio raggio sulla tematica dello spopolamento delle aree interne e pratiche di resistenza ad esso. A chiudere la giornata, una discussione aperta sui cambiamenti climatici mediata da Giorgio Braschi, naturalista e storica Guida del Parco Nazionale del Pollino e autore di numerosi reportage fotografici e pubblicazioni. Spazio anche alle attività outdoor, con il laboratorio di acrobalance Chissn’abimm, rivolto a bambini e adulti di qualsiasi età che intendono sfruttare le qualità del proprio corpo e metterle in gioco con fantasia e semplicità. L’acrobalance è una disciplina che si basa su scambi di peso e ricerca di equilibri precari in coppia o a gruppo. Obiettivo del laboratorio è di divertirsi e mettere alla prova le proprie capacità fisiche, scoprendo un vasto vocabolario di figure e pose che fanno parte della disciplina. A seguire attività di tessuti aerei e trapezio.

 

    • 9 AGOSTO

        MUSIC (from 12.00):
VINYLS & JAM SESSION; FRANCESCO TOMACCI & GLI ORCHESTRALI DELLA KUPA; BLUE STUFF BLUES BAND;
after-show: PU.BA.LA. SELECTORS

        ACTIVITIES:
– h 10.00 – Trekking Monte Santa Croce a cura di FUORISENTIERO
– h 10.00/16.00 – Attività di tessuti aerei e trapezio
– h 17.00 – Dialogo sull’impatto ambientale dell’eolico a cura di WWF POTENZA E AREE INTERNE
– h 18.30 – Proiezione del reportage “Lucania, petrolio e magia” di EMANUELE GAUDIOSO
Photogallery a cura di EMANUELE GAUDIOSO e MICHELE LAPINI

[ngg src=”galleries” ids=”2″ display=”basic_thumbnail” override_thumbnail_settings=”1″ thumbnail_width=”300″ thumbnail_height=”200″]
Giornata densa di musica e attività, che inizia con l’escursione al Monte Santa Croce (1407 m.) con le Guide AIGAE di Fuorisentiero. A seguire attività di tessuti aerei e trapezio., la mattina e il pomeriggio. Spazio inoltre a dibattiti e seminari sulla preservazione del paesaggio, con il WWF Potenza che esporrà alcuni lavori e studi in contrasto con l’impatto ambientale dell’eolico e a seguire il reportage Lucania, petrolio e magia di Emanuele Gaudioso, fotoreporter e documentarista originario della Lucania e attivo all’estero. Spazio anche ad una photogallery per tutta la durata del festival, curata e presentata dallo stesso Emanuele Gaudioso e da Michele Lapini, fotoreporter di base a Bologna e attivo su tematiche sociali, politiche e questioni ambientali. Vanta pubblicazioni per l’Internazionale, The Guardian, Corriere della Sera, Repubblica.it

Durante la giornata verranno allestiti spazi per vinyl & jam session ad accesso libero, prima del concerto pre-serale di Francesco Tomacci & Gli Orchestrali della Kupa in tour con “Via Fortuna“. Il gruppo nasce nel 2017 da un’idea di Francesco Tomacci, il quale inizia le sue esperienze di musicista come percussionista di Antonio Infantino. Tra le sue collaborazioni più importanti ricordiamo quella con Vinicio Capossela nel disco “Canzoni della Cupa” e come leader dei “Tarantolati di Tricarico”.
A seguire il live della Blue Stuff, storica blues band napoletana tra le più note e longeve del panorama italiano. Ha effettuato migliaia di concerti in Italia e all’estero; collaborazioni con artisti di Blues anche stranieri (tra le altre quella Albert Collins, nel 1992 al Festival Internazionale di Montreux); partecipazione a campagne di Greenpeace, Amnesty International, Emergency. Con i Blue Stuff ha collaborato dal 1991 al 1994 Edoardo Bennato.
In nottata spazio al sound di Dj Danny Kingston from Pu.Ba.La selectors, collettivo di amanti del vinile formatosi a Salerno nel 2013 insieme a O Falso Bahiano e Dj Cypriot, che propone un mix armonioso di ritmi cumbia, soul, funky, latin e tanto altro.

 

    • 10 AGOSTO

        MUSIC (from 12.00):
MARIO AGO; MILIDANZ STATION; BADSILICATA CREW; GRAMIGNA HIFI SOUND SYSTEM; FE ZION SOUND STATION; ANEMA LONGA &PRESIDENT ROMEO (55 SOUND); DON LELLO; GIANPY SOUND (THE ROOTS DEFENDER); TERRA TERRA SOUND SYSTEM.
special guest: MAD PROFESSOR

        ACTIVITIES:
– h 10.00 – Trekking Cascate di San Fele a cura di FUORISENTIERO; workshop di fotografia a cura di VINCENZO MALANGA e MYKOLAS JUODELE
– h 10.00/16.00 – Workshop di erbe tintorie a cura de I COLORI DEL MEDITERRANEO

[ngg src=”galleries” ids=”3″ display=”basic_thumbnail” override_thumbnail_settings=”1″ thumbnail_width=”300″ thumbnail_height=”200″]
Diversi roots-reggae-dub sound provenienti da Basilicata, Puglia e Campania a partire dalla mattina precederanno l’ospite di punta della serata: Mad Professor. Uno produttori pionieri nello scenario Dub, ha collaborato con musicisti di fama mondiale come Lee “Scratch” Perry, Sly and Robbie, Horace Andy, Jah Shaka, Massive Attack, King Tubby. Uno show unico nel quale le tracce di sua produzione vengo trasformate e ri-arrangiate in modo “folle”, che partendo dalle origini del reggae dub, riesce a spaziare tra dancehall e drum and bass grazie anche all’abilità dei vocalist che lo accompagnano.

Le attività inizieranno dalla mattina con il trekking alle Cascate di San Fele lungo un percorso tracciato e segnalato dalle Guide AIGAE di Fuorisentiero. Contestualmente al trekking, sarà possibile partecipare al workshop fotografico curato da Vincenzo Malanga, grafico e fotografo attivo nel napoletano, e Mykolas Juodele, street photographer lituano autore di reportage fotografici in tutto il mondo.
Tra le altre attività ci sarà un workshop sulle piante tintorie curato da I colori del Mediterraneo, associazione locale.

 

    • 11 AGOSTO

        MUSIC (from 12.00):
MANIGOLD; RICK HABZ; T-RABBIA MC; ALFA ONE; QONCEPT CLAN; SAYALL; MR. WAREMAN; FASTFOOL & SPIKE; AMETH WIRE; SHORTY; CALCOLO ALGEBRICO; SILENT; FREQUENCY & IRIEBWOY; DJ SENSEI; pAPOCCHIO & GINECOLOGY
special guest: SHAONE & DJ SIMI (LA FAMIGLIA)

        ACTIVITIES:
– h 10.00 – Workshop di orienteering a cura di FUORISENTIERO.
– h 10.00 – Attività di climbing di LUCANIA NATURA VERTICALE “Pietra d’Orlando”
– h 16.00 – Workshop di produzione di cosmesi naturale a cura di LUCANAPA
– h 10.00/16.00 – Workshop di erbe tintorie a cura de I COLORI DEL MEDITERRANEO

[ngg src=”galleries” ids=”5″ display=”basic_thumbnail” override_thumbnail_settings=”1″ thumbnail_width=”300″ thumbnail_height=”200″]Attività mattutine con il workshop di orienteering Fuorisentiero adatto a tutte le età. Contestualmente, saranno presenti i climbers di Lucania Natura Verticale nello splendido paesaggio di Costa del Gaudo, dove si trova la falesia Pietra d’Orlando. I workshop continueranno anche in pomeriggio con la produzione di cosmetici naturali a cura di Lucanapa e infine I colori del Mediterraneo con le erbe tintorie.

Per l’ultima giornata del festival è stata organizzata una battle freestyle rap 1vs1 con DJ Simi e Dj Sensei, host Papocchio e Shaone in giuria. A seguire il live di band e MC da tutto il Sud Italia, con la band Ginecology ad aprire il live finale di presentazione del disco Over di Shaone, insieme a Dj Simi. Da oltre vent’anni Shaone è voce storica riconosciuta nel panorama dell Hip Hop Italiano. Co-fondatore de’ La Famiglia,gruppo formato con Polo e DJ Simi,ha operato in prima linea e influenzato da sempre lo sviluppo della scena italiana firmando veri e propri “classici” del genere sia con gli album “41° Parallelo” e “Pacco”, che con brani come “Mazz e Panell” con Chief & Soci, “1,2,3,4” con DJ Enzo e “Solo Fumo” con Neffa. Dopo innumerevoli collaborazioni con artisti italiani, centinaia e centinaia di palchi calcati,numerose esperienze teatrali sia come attore che come sceneggiatore e già un album da solista all’attivo, Shaone presenta il suo secondo album: Over (prodotto da DJ Simi e Masterkeys, uscito con l’etichetta MrFew, disponibile su tutti i digital stores e piattaforme streaming), di cui i videoclip dei singoli Strummolo, Rareca, Fiction e Intro Dei Quanti ne anticipano tematiche e sonorità.